Quali modi d’intervento, quali prospettive per un « diritto di sguardo » nei campi per migranti ?

Incontro internazionale, Parigi, 23 novembre 2007

Incontro internazionale, Parigi, 23 novembre 2007

« Migreurop è una rete europea di militanti e di ricercatori il cui obbiettivo è di far conoscere la generalizzazione della detenzione degli stranieri sprovvisti di permesso di soggiorno e la moltiplicazione dei campi, dispositivo al centro della politica migratoria dell’Unione europea. Tra i suoi modi d’azione : far conoscere l’Europa dei campi e le mobilitazioni che vi si oppongono (...) affinché nessuno ignori che la « grande detenzione » e la « grande espulsione » degli stanieri sono una realtà nell’Unione europea attuale. (...) Agire su scala europea per mobilitare contro « l’Europa dei campi » favorendo gli scambi tra gruppi dalle pratiche e dagli obbiettivi multeplici, ma che possono puntualmente agire insieme o fianco a fianco ».(Estratto della presentazione della rete Migreurop).

Questo incontro sarà l’occasione per le associazioni che fanno parte di Migreurop e i partner della rete di discutere sui loro modi di intervento intorno alla questione della detenzione dei migranti. Questi modi di intervento sono molto diversi : vannno dalla situazione in Francia, dove la legge permette un accesso molto inquadrato nei luoghi di detenzione per le persone o le organizzazioni autorizzate dai poteri pubblici al caso di Cipro, dove le rare associazioni che difendono i diritti degli stranieri subiscono la repressione dei poteri pubblici, passando per i paesi della frontiera orientale dell’Europa, nei quali la problematica della detenzione dei migranti è recente, e i paesi mediterranei dove l’accesso ai campi, spesso informali, dipende dal rapporto di forza poltica.

Nel corso dell’incontro saranno affrontate le questioni relative alla regolamentazione (sulla detenzione dei migranti, sull’accesso ai luoghi di detenzione : chi, come, in quali condizioni ?) e alle mobilitazioni condotte a livello nazionale per migliorare la trasparenza e far conoscere la situazione della detenzione nei paesi interessati. Questo scambio dovrebbe permettere nello stesso tempo una migliore conoscenza dei modi di intervento delle associazioni dei diversi paesi nei campi di stranieri, e il rafforzamento della cooperazione tra gli attori sul campo.

La discussione si organizzerà intorno a uno scambio di esperienze di modi d’azione delle associazioni che fanno parte di Migreurop e le seguenti associazioni invitate dalla rete :

PIC (Legal-information Centre for NGOs) Slovenia, Comité Helsinki di Ungheria, HCA/RLAP (Helsinki Citizen’s Assembly Refuge Lagal Aid Program) Turchia, RAD Center (Rom ashkali documentation center) Kosovo, KISA (Action for Equality, Support Antiracism) Cipro, Solim (Solidariedade Imigrante) Portogallo, AMDH (Association Mauritanienne des droits humains) Mauritania, ASMD (Association sud pour la migration et le développement) Maroc ; Moviment Graffitti, Malta

Nella continuità delle conclusioni del seminario organizzato da Migreurop a Cecina sulle « violazioni dei diritti umani alle frontiere » (luglio 2007), l’obbiettivo di questo incontro sarà di elaborare una campagna collettiva per un « diritto di sguardo » nei luoghi di detenzione dei migranti.

L’incontro si terrà a Parigi dalle 9.00 alle 18.00

Al CICP

21ter, rue Voltaire

75011 Parigi

Metro : Nation (linea 1, 2, 6, 9, RER A) - Rue de Boulets (linea 9)