BOATS 4 PEOPLE

La goletta Oloferne a Lampedusa per celebrare la solidarietà mediterranea

Communicato stampa n°9

La prima azione in mare di Boats4People sta per concludersi, il progetto continua

La prima azione in mare di Boats4People sta per concludersi. Il progetto, è importante sottolinearlo, continuerà a fare rete, portare avanti analisi e contenzioso giuridico, attività di monitoraggio e di ricerca. Non solo, ma azioni diffuse di sensibilizzazione - come quelle che già si sono svolte in parallelo alla traversata a Calais, Strasburgo, Francoforte, Amburgo, Amsterdam, Tilburg – continueranno a dare visibilità al progetto in Europa, nel Mediterraneo e nel mondo.

L’ultima tappa che si svolge a Lampedusa, la porta della fortezza Europa, riveste – come l’intero viaggio a bordo della goletta Oloferne – un particolare valore simbolico. Oloferne ha attraccato sull’isola il 16 luglio scorso. Da allora giornalisti/e, avvocati/e e militanti sono andati in giro per sull’isola per raccogliere informazioni e testimonianze dalla popolazione, dalle autorità, dal nuovo sindaco Giusi Nicolini e dai pescatori.

Insieme a loro, gli attivisti di Boats4People celebreranno la solidarietà mediterranea che il progetto rivendica, che l’isola di Lampedusa incarna e che i promotori del Lampedusa InFestival si impegnano da quattro anni a trasmettere attraverso le opere in concorso e le proiezioni fuori concorso.

Domani, 19 luglio, dalle 12.00 alle 13.00 all’ex ufficio anagrafe, a via Roma, nei pressi di piazza Castello, Boats4People si unisce ufficialmente al Festival e si presenta ai lampedusani con la proiezione di due brevi video, il teaser della campagna Boats4People e il trailer di Watch the Med.

Sempre domani, si terrà alle 16.00 una conferenza stampa a bordo di Oloferne, al porto, sotto gli uffici della guardia costiera. Interverranno Carmen Cordaro (avvocato, referente CIE e Frontiere dell’Arci), Albert Chaïbou (giornalista e membro di Espaces Citoyen – Niger), Lorenzo Pezzani (co-fondatore della piattaforma Watch the Med), Marco Tibiletti (capitano di Oloferne e presidente de La Nave di Carta) e Gianluca Vitale (direttore di Askavusa).

Alle 18.00 gli attivisti di Boats4People raggiungeranno il monumento “Porta d’Europa” per diverse azioni di commemorazione dei morti e dei dispersi in mare : fiori lanciati in mare dalle barche dei pescatori, lo spettacolo teatrale “Invisibili” di e con Mohamed Ba e un concerto di Giacomo Sferlazzo e Alessio Greco.

In questa occasione, le opere d’arte del collettivo di artisti tunisini Ahle El Kahf saranno consegnate al Museo delle Migrazioni di Lampedusa, come simbolo di solidarietà mediterranea.

Contatti stampa :

Carmen Cordaro (Italiano) : +39 33 88 64 02 13
Lorenzo Pezzani (Italiano) : +39 34 07 75 13 03
Nicanor Haon (Français / Español / English) : +39 32 82 93 71 98


Documents

Equipaggio-Monastir-Lampedusa

(PDF – 302.3 ko)

Programma-InFestival-IT

(PDF – 1.1 Mo)