luglio 2006

Esternalizzazione

- 26/7/06 Articolo di Ali Bensaad sul processo di separazione e di fortficazione/eliminazione dei paesi del Nord di fronte ai paesi del Sud, tramite muri (materiali ed immateriali), in Europa come in America.

- 29/7/06 Lotta contro l’emigrazione illegale in Marocco e in Libia : tra il 20 ed il 25 luglio, il Marocco ha fermato 383 Ç emigranti illegali ». La Libia, per quanto la riguarda, riferisce di 1293 migranti illegali arrestati alla partenza del suo territorio per il periodo dal 15 al 25 luglio.

- 29/7/06 L’Italia chiede il sostegno dell’ Unione Europea al suo torno. Il rinforzo dei controlli al largo de Canarie dirotta le vie migratorie verso l’Italia. Il Comissario Franco Frattini ha accettato la richiesta ed ha deciso in conseguenza di sistemare pattuglie congiunte alle quali parteciperanno Italia, Grecia e Malta. Si schieranno, nel mese d’agosto al largo di Malta e dell’isola di Lampedusa.

Stati terzi, Stati membri

- 25/7/06 La Gran-Bretagna annuncia un rinforzo dei controlli alle frontere a fine di incrementare un controllo delle entrate e delle uscite del suo teritorio. Il rinforzo dei controlli di frontiera per la messa in atto di documenti d’identità che contengono informazioni biometriche. L’efficacia e l’accelerazione delle procedure d’asilo contano anche tra il numero delle misure annunciate.
in French and in English

- 29/7/06 Naufraghi verso l’Europa

Campi

- 6/7/06 Rapporto dei 12 parlamentari europei che hanno visitato i centri di Tenerife e di Fuerteventura

- 25/7/06 Sette poliziotti compariscono in guidizio per essere stati gli autori di violenze nel centro di detenzione di Capuchinos a Malaga

- 30/7/06 Molti minorenni si trovanno rinchiusi nelle. Diverse associazioni hanno iniziato una campagna per dinunciare questa pratica frequente

Mobilitazione

- Rifugiati e richiedenti asilo in Marocco protestano contro la mancanza di gestione che il HCR dimostra : precarietà, mancanza di accesso alle cure, ai diritti, alla frequenza scolastica... Molti tra loro hanno organizzato un sit- in davanti al HCR a Rabat. L’ARCOM sostiene questa iniziativa (Associazione dei Rifugiati e richiudenti asilo congolesi in Marocco), cosi come il Collettivo dei Rifugiati in Marocco. Migreurop dinuncia questa situazione come conseguenza delle politiche di esternalizzazione del asilo da parte dall’Unione europea e chiede al HCR il ruolo che gli spetta